Mondstadt

Genshin Impact | Storia di Barbatos

Barbatos, Venti e Mondstadt

 

Genshin Impact Barbatos

Chi è Barbatos?

Barbatos, è noto come Dio della libertà, ed è la corrente Arconte Anemo di Mondstadt, uno di i sette. È anche uno dei due membri originali dei Sette che è ancora vivo all'inizio del gioco. Tra i Sette, la cui forza è direttamente proporzionale al livello di controllo e adorazione che possiedono nelle rispettive nazioni, l'amante della libertà, Barbatos, che rifiuta di regnare sul suo popolo, è senza dubbio il più debole. Tuttavia, ha molti devoti a Mondstadt nonostante la sua mancanza di presenza, il che lascia perplessi molti estranei quando sentono le sue storie.

Storia di Barbatos

Duemilaseicento anni fa, che oggi conosciamo come Barbatos era un'entità senza nome, formato dalla brezza del vento di Mondstadt. Un giorno, Barbatos creò un legame con un Bardo senza nome che cercava di vedere il mondo esterno attraverso la feroce tempesta che circondava la capitale. Questa tempesta è stata creata da Decarabian, l'antico Arconte Anemo, che ha impedito agli abitanti di Mondstadt di vedere oltre i suoi confini. Di fronte agli abusi di potere di Decarabian, il giovane bardo noto come "l'elfo" guidò la chiamata Ribellione di Bard, e dopo una dura battaglia, rovesciò l'antico Arconte. Con la morte di Decarabian, a Mondstadt si creò un vuoto di potere e il lupo Andrew (Lupus Borea) e Barbatos sono stati presentati come candidati a diventare Archon Anemo. Andrius, a causa della sua mancanza di amore per l'umanità, ha ceduto la sua posizione a Barbatos. Il primo passo come nuovo Arconte è stato quello di assumere la forma umana del "bardo senza nome", che perì durante la battaglia contro Decarabian. Barbatos riordinò le terre e il clima di Mondstadt alla sua forma attuale, mentre Andrius, che era vicino alla fine della sua vita, pensava che i suoi raggi fossero usati solo per prendere vite e decise di lasciare che il suo potere fluisse su Mondstadt in modo da poter nutrire la terra. Dopo la sua morte, divenne uno dei Quattro Venti di Mondstadt e prese la sua attuale forma di ghiaccio, che possiamo osservare nel Regno dei lupi.

Verso la fine della Guerra degli Arconti, duemila anni fa, Barbatos era uno dei Sette Arconti originali che ne uscirono vittoriosi. Poi, si è avvicinato Morax, la Archon Geo e governatore della vicina nazione di liyue. Dopo aver stabilito la sua terra come Terra di libertà, Barbatos si rifiutò di governare il suo popolo e se ne andò. Nonostante sia la terra dei liberi, Mondstadt non sarebbe stata libera per sempre. Circa mille anni dopo la caduta dei Decarabiani, Mondstadt cadde nelle mani dell'aristocrazia, un governo che opprimeva il popolo e che assicurava che Barbato abbandonasse il suo popolo. In considerazione dello stato della sua terra, Barbato discese ancora una volta a Mondstadt. Usando i suoi trucchi ha assistito Vennessa nella sua ribellione contro l'aristocrazia. Dopo aver abbattuto l'aristocrazia, Vennessa ha fondato il Cavalieri di Favonio y Mondstadt è stata fondata come la nazione che conosciamo oggi.

Genshin Impact Vennessa

Vennessa, fondatore dei Cavalieri di Favonio

Personalità Barbatos

Come indica la sua visione, Barbatos è un entità di spirito libero, la cui natura maliziosa e l'atteggiamento canoro a volte possono irritare coloro che lo circondano a causa della sua mancanza di serietà. Tuttavia, il tuo atteggiamento gentile da narratore può portare tranquillità all'ascoltatore. Anche se non governa Mondstadt, la sua "città della libertà", è benvoluto dai suoi cittadini come loro Arconte e divinità. Il tuo alcolismo può portarti a essere tentato dal vino di tanto in tanto, soprattutto se è vino di tarassaco del Vigneto de Diluire.

Personaggio Barbatos in Genshin Impact

L'aspetto che Barbatos scelse di materializzare nel mondo umano ("Il bardo senza nome") è quello del personaggio che conosciamo oggi come Venti, il nome di gioco del file Arconte Anemo.

Barbatos Human Form: Venti

Questo articolo è stato reso possibile grazie a @ JBliz7x

Pubblicazioni correlate

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

Guarda anche
vicino
Torna all'inizio pulsante